TAGLIO LASER

Welcome divider

La tecnologia del taglio al laser viene utilizzata per le sue capacità di gestire materiali con precisione millimetrica.

TAGLIO LASER


Image

LASER è l'acronimo di "Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation", ovvero "amplificazione di luce mediante emissione stimolata di radiazione". Le particelle di luce (fotoni) eccitate dalla corrente rilasciano energia sotto forma di luce. Questa luce viene direzionata in un fascio. In questo modo si forma il raggio laser. La tecnologia del taglio al laser è molto utilizzata per le sue capacità di gestire materiali, anche molto duri, con precisione millimetrica.

Tutti i laser sono costituiti da tre componenti: una sorgente pompa esterna (conduce l'energia esterna al laser), il mezzo laser attivo, Il risonatore. Il mezzo laser attivo è collocato all'interno del laser e può essere costituito da una miscela di gas (laser CO2), da un corpo di cristallo (laser YAG) o da fibre di vetro (laser fibra). Quando viene trasferita al mezzo laser attraverso la pompa, l'energia è emessa sotto forma di radiazione. Il mezzo laser attivo è posizionato tra due specchi, il "risonatore". Uno di questi specchi è unidirezionale. La radiazione del mezzo laser attivo è amplificata dal risonatore. Al tempo stesso, solo una certa radiazione può lasciare il risonatore attraverso lo specchio unidirezionale. Questa radiazione direzionata è la radiazione laser. La radiazione laser ha alcune proprietà fondamentali: monocromaticità (una sola lunghezza d'onda) e coerenza elevata (quindi coincidenza di fase) che rende le onde del laser approssimativamente parallele. In virtù di queste proprietà, la luce del laser è utilizzata in molte aree della moderna lavorazione dei materiali. L'intensità si mantiene per lungo tempo grazie alla coerenza e può essere direzionata ancora di più con l'ausilio di lenti. Il raggio laser incide sulla superficie del materiale, viene assorbito e quindi riscalda il materiale. Per questa generazione di calore il materiale può essere rimosso o evaporare completamente. Ciò permette di incidere, marcare o tagliare un'ampia gamma di materiali.

Il taglio laser è applicabile a tutti i materiali metallici ed è molto utilizzato in campo industriale per la realizzazione di lastre più o meno elaborate o complesse. Si possono tagliare acciai al carbonio fino ad uno spessore di 25 mm, acciai inossidabili fino ad uno spessore massimo 15 mm, leghe in alluminio fino ad uno spessore di 10 mm. Questa tecnologia è applicabile anche al titanio, comprese le sue varie leghe, e all’ottone. Variando la tipologia del laser e la potenza che viene impiegata, è possibile adattare questa tecnologia a moltissimi materiali diversi e a vari spessori degli stessi. Il prodotto finito non necessita di essere sottoposto a trattamenti di finitura ulteriori. Questo è possibile grazie al lavoro del laser che rende i bordi del taglio perfettamente lisci e puliti.

Image

Qualità e finitura

Image

Precisione

Image

Velocità

Esempi di semilavorati tagliati


Image
Image